Vinile: una vera chicca di cui avere cura!

Cura del vinile Vinile

Il vinile è da sempre la chicca per eccellenza da regalare o da regalarsi!

Oggigiorno è tutto così veloce, tecnologico e immediato ma il “formato fisico” viene ancora scelto, da chi ama la musica a 360°, per vivere un’esperienza quasi onirica tra l’odore della carta di cui è composta la copertina, i solchi e le parti meccaniche del giradischi.

Ma come proteggere al meglio il vinile per far sì che duri nel tempo?

Scopri con noi i vari steps per “amare” il tuo vinile!

  • Non conservare in luoghi molto umidi
  • Ridurre al minimo l’esposizione a fonti di luce
  • Evitare le fonti di calore
  • Fare attenzione alla conservazione
  • Riporre insieme vinili delle stesse dimensioni
  • Evitare le vibrazioni
  • Pulire adeguatamente
  • Imbustare i dischi uno ad uno

Vediamo nello specifico di cosa si tratta:

Non conservare in luoghi molto umidi:

Il vinile va conservato in ambienti secchi ed il grado di umidità tollerabile è sicuramente tra il 35 e il 40%.

A tal proposito ti consigliamo l’igrometro per misurare l’umidità all’interno della stanza, proprio perché sappiamo che sei un perfezionista e nella cura dei vinili di certo non guasta esserlo!

Ridurre al minimo l’esposizione a fonti di luce:

Il vinile è molto sensibile alla luce ultravioletta e potresti rischiare di rovinarlo anche solo dopo pochi minuti d’esposizione. Il sole estivo che filtra indisturbato dalle finestre e  qualsiasi esposizione a luce diretta ed intensa sono i peggior nemici!

Evitare le fonti di calore:

La temperatura da prediligere è sicuramente quella compresa tra i 15 e i 25 gradi. I dischi devono essere lontani da fonti di calore quali stufe, condizionatori o caloriferi in generale per fare in modo che la temperatura resti sempre costante.

Fare attenzione alla conservazione:

Nello specifico ti consigliamo di non riporlo orizzontalmente, perché favorirebbe la deformazione della copertina e del vinile stesso. Sarebbe invece opportuno optare per la soluzione in verticale, lasciando uno spazio tra i vinili per evitare che ci siano schiacciamenti, per fare in modo che non venga esercitata una pressione e per trovare il tuo vinile preferito in un batter di ciglia!

Riporre insieme vinili delle stesse dimensioni:

I dischi con un diametro differente l’uno dall’altro non vanno messi l’uno vicino all’altro.

Inoltre, è consigliabile separare i vinili con diametro differente con un divisore in cartone o con altri mezzi.

Evitare le vibrazioni:

Le uniche vibrazioni ammesse sono quelle musicali emesse dal tuo vinile,  per il resto il consiglio è quello di tenere i dischi lontani da casse, lavatrici, asciugatrici o altri elettrodomestici che producono vibrazioni. Queste ultime con il passare del tempo possono danneggiare l’integrità del tuo vinile!

Pulire adeguatamente:

Tutta la sporcizia e la polvere che si deposita sul tuo vinile potrebbe, a lungo andare, danneggiare il disco. La pulizia deve essere prevista prima e dopo l’ascolto con dei kit appositi e detergenti specifici, a mano o con macchine dedicate.

Imbustare i dischi uno ad uno:

La pulizia non basta, per conservare al meglio il tuo vinile bisogna proteggere la cover e il vinile stesso con delle protezioni quali buste di plastica, custodie trasparenti in pvc, polietilene o polipropilene o delle apposite scatole. Per una protezione sicura al 100% ti consigliamo di imbustare separatamente copertina e disco.

Insomma, questi sono solo dei consigli tecnici… Per il resto concediti del tempo per perderti tra le note del tuo vinile preferito o regala un’emozione!

Visita la sezione del nostro sito dedicata al vinile per scoprire di più:

www.clinicmusic.it

Il rituale dell’ascoltare un vinile è un’esperienza da fare almeno una volta nella vita: accendi il camino, bevi del buon vino o della birra artigianale e condividi con amici e parenti questo viaggio musicale tra relax e ritorno al passato!


Articolo più vecchio Articolo più recente


Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati